Skip to content

Quick News

Instabilità in calo ma Domenica peggiora al Centro-nord con calo termico

Sguardo alla situazione

Sul Mediterraneo centrale la  pressione è in lieve aumento e livellata attorno a 1010-1012 hPa, con una blanda bassa pressione a 1008 hPa tra Grecia e Turchia; in quota alla media troposfera permane una sacca d’aria più fresca tra Europa centrale e centro-nord Italia che continua a favorire condizioni di marcata instabilità atmosferica pomeridiana.

pressione al suolo per venerdì 11 Maggio

Evoluzione fine settimana

Venerdì avremo ancora cieli per lo piu’ soleggiati al mattino ma con temporali pomeridiani grazie alle correnti fresche in quota e l’irraggiamento. Le celle temporalesche saranno piu’ probabili sui rilievi del Centro-sud e limitrofe interne, Alpi – prealpi con sconfinamenti sulla pianura piemontese. Temperature in aumento con massime tra i 22/27°C al Centro-nord e tra i 24/27°C al sud.

Sabato ci sarà ancora la cumulo genesi sui rilievi Appenninici e le Alpi per il resto tempo soleggiato salvo foschie mattutine. In serata nubi in aumento da Nord-ovest preludio dell’avvicinamento di un fronte atlantico dalla Francia perturbazione n°3 del mese come visibile nella seguente mappa.

Domenica  in mattinata avremo ancora instabilità sulle Alpi mentre tra il pomeriggio-sera la perturbazione attraverserà il Nord-ovest e la Toscana muovendosi entro notte al Nord-est e al resto del centro con rovesci o temporali. Soleggiato al Sud con aumento delle nubi in serata. Tale peggioramento probabilmente aprirà una nuova fase instabile nella prima parte della prossima settimana. Associato a tale peggioramento avremo anche un netto calo termico a partire dal Nord con nevicate che domenica sera scenderanno sotto i 2000m. Maggior dettagli sull’entità dei fenomeni di Domenica e la prossima settimana nei prossimi aggiornamenti