Skip to content

Quick News

Neve marzolina domani in pianura al Nord-est

Sguardo alla situazione meteo

Buonasera amici una massa d’aria molto fredda proveniente dalla Scandinavia e attualmente centrata sulle isole britanniche inizia a muovere verso sud e tenderà gradualmente a confluire in ambito Mediterraneo nel corso dei prossimi giorni. Vediamo nella mappa della pressione al suolo per domani come infatti un minimo di bassa pressione sul centro italia richiamerà venti nord-orientali che faranno affluire sia dalla porta della Bora che dal Rodano aria via via molto fredda verso la nostra penisola. La situazione piu’ interessante sarà per Domani ove potremmo avere nevicate a bassa quota al Centro-nord mentre in pianura al Nord-est

 

Evoluzione meteo neve Lunedì 19 Marzo

Dando uno sguardo alla prima mappa del Consorzio lamma che indica le temperature previste per domattina a 925hpa cioè 600m si avranno temperature piu’ basse al Nord-est con valori di -1/0°C a tale quota. Viste in zona inoltre le precipitazioni anche a tratti intense la quota neve potrebbe scendere fin prossima alla pianura nelle aree cerchiate in celeste in mappa.

A seguire viste le precipitazioni previste abbiamo indicato in mappa appunto le zone in celeste che avranno domani neve mista sulla pianura del Nord-est italia senza escludere deboli accumuli a tratti con temperature tra +1/+2°C e difficilmente a 0°C (solo intense precipitazioni potrebbero far attecchire al suolo). Neve abbondante invece sull’Appennino settentrionale sul lato dell’Emilia Romagna fin alle colline mentre su quello toscano fin 400-600m .

Dalla notte la quota neve scenderà velocemente e nella mattinata di lunedì potrebbe fare la sua comparsa in pianura. La quota neve sarà quindi compresa tra 100 e 200 metri (piu’ su nella Romagna centro meridionale) ma, come descritto sopra, qualche breve comparsa in pianura non sarà da escludere. I fenomeni in mattinata saranno concentrati su Emilia centro orientale e tenderanno a spostarsi verso est. Ultimi residui martedì mattina su Romagna con neve a 150/250 metri.

Per il resto della penisola avremo instabilità al centro-sud con nevicate in Appennino centrale moderate verso 800-1000m

 

Tendenza

Tra martedì e giovedì si raggiungerà l’apice di questa ondata di freddo. Il maltempo in tal frangente si concentrerà al Centro Sud con acquazzoni e nevicate fino in collina, inizialmente al Centro e poi anche al Sud. Le temperature subiranno una generale diminuzione, anche di 10°C, dapprima al Nord e poi anche al Centro Sud. I valori si porteranno ben al di sotto le medie del periodo. Con un vortice polare debole e decentrato tale fase turbolenta non sarà di facile risoluzione.