Skip to content

Quick News

Meteo Settimana: Freddo e Neve a bassa quota

Ben ritrovati amici questo weekend sarà ancora instabile, vista l’assenza di un sistema di alta pressione capace di bloccare il transito alle perturbazioni di origine atlantica.

Marzo conta già 8 perturbazioni l’ultima giunta proprio in questo weekend, darà luogo a una circolazione di bassa pressione sul nostro paese, mantenendo di conseguenza condizioni di tempo instabile e perturbato.

La seguente mappa indica l’anomalia di temperatura a 850hpa ossia a 1500m circa. La colorazione violacea indica come da scala sulla destra valori negativi di circa 7/9°C

Dalla prossima settimana, ci attendiamo un colpo di coda invernale, ripetiamo Nessun Burian/Buran, bis, tris ecc… ( non esiste, sono solo fake-news).

La nuova settimana, si avvierà sotto correnti d’aria più fredde, con conseguente calo delle temperature che si porteranno sotto le medie del periodo, cii aspettiamo diminuzioni anche di 7/9°C. Il picco del freddo è previsto per metà settimana con precipitazioni che saranno più probabili sul Centro-Sud.

Il Meteo per la Settimana nel dettaglio

A partire dalla giornata di domani Domenica avremo un graduale calo termico a seguito dell’affondo di masse d’aria più fredda che consentiranno ulteriore calo delle temperature.

Per i giorni a seguire, avremo un ulteriore calo delle temperature con valori che tra Mercoledì e Giovedì potranno portarsi prossimi o al di sotto dello zero con conseguente possibili gelate.

Abbiamo parlato di temperature adesso, volgiamo lo sguardo alle condizioni del cielo. Lunedì avremo una giornata molto nuvolosa con precipitazioni che interesseranno i settori tirrenici e adriatici, soprattutto al mattino.

La Neve che già domenica potrà riproporsi in sede appenninica, vedrà un calo Lunedì fin a quote di bassa collina per l’Appennino settentrionale, 800/1200m su quello centrale, 1000/1300m al Sud.

Le precipitazioni saranno maggiormente concentrare sui settori del centro-sud, mentre il Nord italia vedrà scarsi fenomeni per di più al Nordovest. Neve qui probabile dai 300/400m al Nord Est, ove si verificheranno precipitazioni. Fin a quote medio collinari sul resto del Nord.

Tra martedì 20 e mercoledì 21 l’instabilità si concentrerà al Centro Sud e sulla Sardegna con piogge che in alcuni casi potranno anche assumere carattere di temporale. Neve probabili sui rilievi fin a quote collinari.

Successivamente, il sistema di bassa pressione si sposterà verso lo Ionio interessando nuovamente il Sud e i settori del medio basso Adriatico. Per il weekend a seguire, potrebbe riproporsi l’arrivo di una nuova perturbazione di origine atlantica, ma ne riparleremo nel corso dei prossimi giorni.

Vento

A livello di ventilazione questo colpo di coda invernale, vedrà l’attivazione di venti di Bora/Grecale già nella giornata di Domenica e con intensificazione da Lunedì. Maestrale invece in Sardegna con raffiche che potranno raggiungere i 70/80km/h

Il freddo intensificherà la sensazione di freddo, a seguito del Wind Chill. Ossia il Vento va a rimuovere una “pellicola” di aria tiepida che si forma sopra la nostra pelle  facendola risultare maggiormente esposta al contatto con l’aria fredda dell’ambiente.