Skip to content

Quick News

Ancora freddo in arrivo con instabilità al centro-sud e neve a bassa quota

Situazione meteo live

Bentrovati amici sta per iniziare oggi la Primavera astronomica, ma nel pieno di un colpo di coda invernale in arrivo in questa settimana sulla nostra penisola. Lo vediamo bene nell’immagini satellitari sottostanti con una profonda depressione a largo della Sardegna che richiama forti venti settentrionali con aria fredda Artica che darà vista ad instabilità al centro-sud con nevicate in calo fino a quote collinari. Ma andiamo a vedere passo passo come andrà il tempo nelle prossime ore e nel corso della settimana

 

Evoluzione meteo

Il vortice sulla Sardegna andrà a spostarsi velocemente stanotte verso medio-basso Tirreno garantendo la genesi di forti precipitazioni su tutte le regioni del Centro-sud e con nevicate in calo fino a quote collinari.

Tale situazione si manterrà anche nella giornata di Mercoledì con condizioni di instabilità al Sud, in Sardegna e sui settori centrali adriatici con fenomeni irregolari ma con recrudescenza dalla sera sul basso versante tirrenico; neve fin a quote collinari (300-600m) tra Romagna(qua anche piu’ in basso), Marche, Umbria e Abruzzo, tra 800 e 1300 metri al Sud. Migliora al Nord e sul medio-altro versante tirrenico(possibili nevicate fin 400m nel centro-sud della toscana tra notte primissima mattinata) con tendenza ad ampie schiarite nel corso del giorni fino a cieli in prevalenza poco nuvolosi. Deboli gelate fino in pianura al centro-Nord e massime contenute entro i 10°C  mentre entro i 15°C al Sud.

Venti

Saranno in rinforzo stanotte al Nord-est , in Liguria e Toscana dai quadranti nord-orientali con raffiche oltre 100km/h sui rilievi esposti.  Forte vento a Trieste, ma anche sulla costa della liguria centro-orientale e la pianura Toscana con punte fin 90-100km/h. Al sud invece il vento sarà in rinforzo da sud-ovest quindi di Libeccio con punte fin 80km/h

Temperature

Come detto domattina altre deboli brinate al centro-nord con valori termici sottomedia fin 10°C alle medie del periodo. Giovedì mattina avremo il picco del freddo come vediamo nella grafica con le temperature previste al suolo con valori diffusamente sottozero nelle pianure interne del Centro-nord. Qualche debole brinata anche nelle zone interne del sud. A seguire il clima si manterrà sempre molto freddo con tendenza a graduale rialzo, specie da domenica.  A rischio quindi i germogli delle piante da frutto e delle altre piante agricole che dovranno essere messe in difesa da queste brinate tardive che purtroppo possono accadere. Metodo efficacie l’irrigazione anti-brina ma molto costoso, altrimenti il calore dei focolari.

Tendenza Meteo

Giovedì  la depressione rimarrà sullo Ionio con maltempo al Sud, con rovesci e temporali anche intensi specie su Puglia e settori ionici; nevicate in ulteriore calo, fino a 300-400 metri tra Molise, Puglia, Lucania e Campania,  e fino a 600-700 metri tra Calabria e Sicilia. Residui fenomeni anche in Abruzzo e Sardegna ma in esaurimento. Discreto altrove con ampio soleggiamento al Nord e sul medio-alto versante tirrenico. Sempre ventoso e freddo con diffuse gelate al centro-nord

Venerdì ancora instabilità al meridione con possibile nevicate sempre sui 600-800m  mente sempre abbastanza stabile sul resto della penisola. Venti settentrionali in calo.

Weekend una nuova depressione nord atlantica entrerà dalle Isole Baleari garantendo maltempo al Centro-Sud, ai margini invece le regioni settentrionali. Sempre in contesto freddo con temperature che torneranno a rientrare nella normalità da Domenica. Ma per questo seguiteci a nuovi aggiornamenti. Insomma la Primavera continua ad essere capricciosa come nelle sue caratteristiche. Non sarà facile avere una fase stabile del tempo.