Sabato: freddo e neve fin pianura in alcune zone del Centro-nord

Buon pomeriggio a tutti i nostri followers l’Inverno nostra sta tornando e tornerà domani di gran carriera sullo stivale. Come vediamo dalla mappa di pressione al suolo aria fredda Artica scenderà dal Nord Europa aggirerà le Alpi e si getterà al Centro-nord dando genesi a un vortice ciclonico che tenderà a muoversi verso il medio Adriatico, approfondendosi ulteriormente (996 hPa) e portando il freddo nella seconda parte di giornata anche al Centro-sud.

SABATO  EVOLUZIONE

Le precipitazioni saranno diffuse sui settori tirrenici e al Nord-est. Qualche acquazzone anche sulle Isole, mentre sarà in prevalenza asciutto e con parziali schiarite sul basso versante adriatico, su quello ionico e al Nord Ovest. Mente nella notte la neve cadrà in Appennino fin 500m, comincerà a scendere copiosa in pianura gia’ al primo mattino sull’Emilia Romagna specie centro-orientale(escludendo la costa) , Veneto meridionale ed orientale ed anche nel Friuli. In queste ultime due regione il cuscino freddo presente al suolo come vediamo nella mappa con le temperature previste a 600m non sarà buono a reggere continue nevicate e quindi i fenomeni saranno per lo piu’ misti con bassa probabilità di deboli cumulati. Situazione diversa nei centri urbani da Reggio Emilia fino Forlì con accumulati fin 15cm , prossimità dell’Appennino modenese e bolognese, dove sono attesi fino a 20-30 cm da quote collinari.  Su Ferrara e Parma inferiori ai 5cm

 

Nel pomeriggio-sera le nevicate cominceranno ad abbandonare il Nord-est mentre l’aria fredda scivolerà anche al centro-sud garantendo un rapido qui della quota neve. Avremo nevicate in calo sui 300-400m tra Toscana interna con fiocchi su Arezzo e Siena. Sull’Appennino centrale i fiocchi cadranno solo in montagna in calo verso sera tra Lazio, Marche , Umbria fin 400-600m, leggermente sopra tra Campania,Abruzzo molise sui 600-800m. Al sud invece la neve sulle tirreniche raggiungerà i 900-1200m tra Calabria e Sicilia. Fiocchi a 500m in Sardegna

temperature a 600m per la seconda parte di sabato

Infine la mappa riassuntiva delle quote neve sullo stivale 

Le temperature saranno in calo al Centronord e in Sardegna, in aumento al Sud. Massime in generale calo. Altra giornata ventosa da nord a sud con mari mossi o molto mossi, fino ad agitati quelli meridionali e intorno alle isole.

TENDENZA DOMENICA E NUOVA SETTIMANA:

Il tempo migliorerà al Centro-nord a inizio giornata  con una una residua variabilità al Sud e mentre  tendenza ad aumento della nuvolosità dapprima tra Liguria e Sardegna e poi al Nord con qualche fenomeno in arrivo a fine giornata. Minime in generale calo con brinate nelle interne del centro-nord; massime in ulteriore lieve calo su Abruzzo, Sud, Sicilia e Piemonte, in rialzo su Venezie, Emilia Romagna, Toscana e Sardegna.Venti in attenuazione, localmente moderati occidentali nei mari di Ponente e al Sud.Sintomo di un nuovo peggioramento che potrebbe arrivare a inizio settimana garantendo ancora freddo al Centro-nord con nevicate a quote medio-basse. Da notare nella mappa di pressione al suolo prevista per domenica l’elevazione dell’Anticiclone delle Azzorre sull’Islanda che darà spinta alla scesa di aria molto fredda oltralpe sia Artica che continentale interessando i Balcani settentrionali, i paesi dell’Est, Germania, Regno Unito ,Francia e Spagna. Ne vedremo delle belle!

 

 

 

Autore dell'articolo: Baggiani Federico