Skip to content

Quick News

Ancora neve a bassa quota al Nord-ovest e sull’Appennino

SITUAZIONE METEO ITALIA

Una vasta area depressionaria tra Baleari e Tirreno, attiva correnti da est/sud-est su tutta la penisola italiana con forti temporali in Sicilia e tra Lazio-Campania con temperature miti. Al nord invece grazie alla pianura Padana resiste l’aria fredda arrivata nei bassi strati con la perturbazione dello scorso fine settimana con nevicate sopra 400m tra basso Piemonte ed Liguria di confine a quote piu’ alte sulle Alpi centro-orientali.

 

EVOLUZIONE METEO FINO A DOMANI

Domani il minimo tenderà a enuclearsi sul Tirreno centro-settentrionale e quindi nelle prossime ore fin domani mattina avremo un aumento delle precipitazioni al Nord-ovest con calo della quota neve sul medio-basso Piemonte ed entroterra Ligure fin 200-400m con accumuli sopra i 400m di anche 30-40cm(qualche fiocco anche sull’Emilia sopra 200-400m) . Precipitazioni che tra stasera e domani interesseranno anche il Nord-est con nevicate sopra 600m sulle Alpi e prealpi(fin 15-20cm). Nevicate deboli-moderate sull’Appennino settentrionale sopra i 700-1000m con accumuli fin 20cm , abbondanti sull’Appennino centrale sopra i 1100-1300m(anche mezzo metro di neve fresca) sempre indicazioni valide fino a Mercoledì

In mappa l’ultimo aggiornamento sulle nevicate attese fin domani

TENDENZA SUL FINE SETTIMANA

A seguire la seconda parte della settimana con l’allontanamento della perturbazione sui Balcani avremo tempo meno dinamico ma comunque con temperature sempre fredde e tipiche del periodo Invernale e ventilazione orientale. Giovedì ci saranno dei deboli piovaschi tra le Tirreniche e le Isole maggiori con sole altrove. Venerdì instabile sulle centrali tirreniche e all’estremo sud mentre tempo bello altrove. Tra Sabato e Domenica instabilità soprattutto ancora sulle regioni centro-meridionali per la risalita di fronti instabili dal nord Africa. Ne parleremo meglio nei prossimi giorni.