Skip to content

Quick News

Rischio Valanghe sale a 5 Molto Forte

Bollettino Valanghe regione Piemonte 9/10 Dicembre 2018

Il grado di pericolo arriva fino a 5-Molto Forte sui settori nord-occidentali della regione tra la notte e la mattina di martedì (09/01).

Residue precipitazioni nevose interessano ancora, fino al pomeriggio, i settori alpini settentrionali, mentre sui restanti settori le precipitazioni sono in esaurimento dalla mattinata.

La quota delle nevicate cala leggermente fino a 1000-1200m, nonostante ciò la densità e l’umidità della neve fresca sono tali da rendere il manto nevoso molto instabile.

L’instabilità del manto nevoso raggiunge il suo apice tra la notte di lunedì e la mattina di martedì, per cui sono attese le valanghe spontanee di grandi dimensioni dai siti che non si sono ancora scaricati.

Sono possibili valanghe spontanee diffuse di medie e grandi dimensioni con possibile interessamento della viabilità e delle infrastrutture di fondovalle.

Il distacco provocato è legato al debole sovraccarico sulla maggior parte di pendii ripidi, localmente anche nelle radure dei boschi, tuttavia il problema principale è legato all’attività valanghiva spontanea. Le escursioni, così come le discese fuori pista, sono fortemente limitate.

 

Il calo dello zero termico fino a 1300-1500m circa favorisce il graduale processo di consolidamento della nuova neve, determinando una progressiva perdita di umidità.

L’attività valanghiva si riduce, anche se non si escludono residue valanghe di grandi dimensioni dai siti non ancora scaricatisi in relazione a localizzate schiarite.

La possibilità di provocare il distacco di valanghe è legata al passaggio del singolo sciatore sulla maggior parte dei pendii ripidi a tutte le esposizioni oltre il limite del bosco, localmente anche nelle radure dei boschi.

Le condizioni per le escursioni e le discese fuori pista sono pericolose e comunque richiedono una grande capacità di scelta dell’itinerario e di valutazione locale del pericolo valanghe.

Per maggiori informazioni Arpa Piemonte