Instabilità verso il centro-sud con temperature piu’ fredde specie da metà mese

Il maltempo che in questi giorni ha interessato il Nord italia con intense nevicate e rovesci soprattutto al Nord-ovest (ricordiamo l’elevato rischio valanghe sulle Alpi occidentali) si andrà a spostare nella giornata di domani Mercoledì al centro-sud con rovesci e temporali.

Ancora deboli nevicate sull’Appennino Abruzzese-molisano sui 1500m. Al Nord e alto Tirreno avremo invece qualche nebbia al mattino ma con schiarite. Temperature massime che cominciano a calare sempre leggermente sopramedia ma verso la normalità per il mese attuale.

Meteo seconda parte della Settimana

Nella seconda parte della settimana arriverà la perturbazione n°6 del mese di origine atlantica che interesserà nuovamente il medio adriatico, il sud e la Sardegna con ulteriore calo termico.

Nevicate ancora sull’Appennino centro meridionale con nevicate fin 1000-1200m localmente piu’ basse. In prevalenza asciutto al Nord e sull’alto versante tirrenico.

In mappa le temperature previste a 1550m fredde e tipiche del periodo con annesse precipitazioni previste nel modello accanto

Tendenza Meteo a Seguire

A seguire da metà mese è attesa una fase di maltempo stavolta potrebbe essere più fredda e con possibilità di nevicate verso quote medio-basse grazie ad un vortice polare che andrà probabilmente a destabilizzarsi.

Ciò che è certo è che ritorneremo per un po’ con le temperature tipiche invernali e di Gennaio. A seguito gli spaghi meteo previsti a 1550m e la mappa di pressione al suolo sull’emisfero settentrionale da metà mese ove si vede il vortice polare nella stretta dell’Anticiclone Pacifico sugli USA e uno sul settore russo dall’altro lato.

Staremo a vedere l’evolversi di questa situazione

Autore dell'articolo: Baggiani Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*