Freddo Asciutto, poi si torna a Salire

Con l’inizio della nuova settimana, l’Anticiclone delle Azzorre si farà più preponderante, lasciando sfilare da est aria fredda continentale. Ci troveremo ancora in un contesto moderatamente instabile, dovuto al continuo afflusso di masse d’aria più fredde dal Nord Europa che veicoleranno un  nuovo impulso perturbato.

Animazione Temperature a 850hpa
Animazione delle temperature a 850hpa – wxcharts.eu

Quest’ultimo si muoverà dall’Europa centrale verso la nostra penisola e con molta probabilità andrà a sviluppare una modesta circolazione ciclonica sul mar Tirreno. Attenzione, possibilità di inversioni termiche e gelate al mattino.

Tendenza Meteo Settimana

Lunedì: le condizioni meteo vedranno un miglioramento al centro-sud, dove saranno possibili residue precipitazioni al mattino. Al Nord invece avremo un aumento della copertura nuvolosa che darà luogo a qualche debole e sparsa precipitazione dal pomeriggio su: Liguria di levante e Toscana. Il clou del peggioramento è atteso in serata e coinvolgerà maggiormente la Corsica e la Sardegna, altrove le condizioni andranno migliorando con maggiori schiarite.

Martedì: le precipitazioni che interesseranno la sera/notte di Lunedì la Sardegna, si sposteranno verso Sud-Est andando a coinvolgere parzialmente la Sicilia, dove si potranno avere dei rovesci sparsi. Si attiverà inoltre una ventilazione dai quadranti Nord Orientali che andrà ad incrementare la variabilità sulla fascia adriatica, ma con apporti precipitativi scarsi.

Tendenza a Seguire

A livello termico le temperature si manterranno dal clima freddo anche per parte della nuova settimana, da Giovedì 21 Dicembre, la graduale spinta dell’anticiclone da Ovest convoglierà aria più mite verso le nostre regioni settentrionali, ciò è dovuto a un ricompattamento del VP (Vortice Polare).

Grafico Ensembles

Come si evince infatti dal seguente grafico, (Grafico Ensembles), le linee in alto che ci mostrano la simulazione delle temperature a 850hpa, ossia a circa 1500m di altezza, evidenziano una tendenza verso un aumento termico che riporterà i valori prossimi o poco superiori alla media tipica.

A seguire la situazione intorno a Natale rimane ancora piuttosto incerta e una previsione è attualmente inutile per il suo grado di inattendibilità. La modellistica attuale vedrebbe il nostro paese in mezzo fra l’Anticiclone e una debole saccatura da Est.

 

Autore dell'articolo: Pardini Andrea