Skip to content

Quick News

Nessun legame tra la nube di rutenio ed un incidente nucleare

E’ quanto ha dichiarato in questi giorni il responsabile della Rosatom, proprietaria dell’impianto degli Urali da dove si supponeva la fuori uscita del rutenio.

Tra la fine di Settembre ed i primi di Ottobre, l’Istituto Radioprotezione e Sicurezza Nucleare aveva rilevato in Francia la presenza di rutenio 106.

Non solo in Francia ma anche in molti Stati europei, anche sul Territorio italiano.

Ma cos’è il rutenio?

E’ un metallo artificiale che viene prodotto nei reattori nucleari, e non si trova in natura. Viene usata a fini sanitari, per curare le malattie tumorali agli occhi.

E’ dunque probabile che la fuga del rutenio sia avvenuta a fase di lavorazione avvenuta, ad esempio nella preparazione delle dosi.

I dirigenti della Rosatom confermano che nel loro reattore nucleare, nel 2017 non è stato mai prodotto questo metallo.