Freddo, Vento e Neve fin in collina

Nel corso di questo weekend l’anticiclone delle Azzorre si sta spingendo verso le isole britanniche favorendo così la discesa verso il Mediterraneo Centrale di masse d’aria più fredde di origine Artica.

Nella seconda parte della giornata di domenica il fronte freddo raggiungerà la dorsale Alpina e dando luogo a nevicate fino a fondovalle sui settori Confinali Svizzeri e Austriaci.

Nelle prime ore di Lunedì l’aria fredda raggiungerà anche le regioni centrali. L’aria ostacolata dalla dorsale Alpina subirà una deviazione in parte da ovest verso la Valle del Rodano e in parte da Est tramite la porta della Bora.

Tra Alto Tirreno e Adriatico, si andrà a formare un minimo di pressione che nel corso della mattinata di lunedì tenderà ad approfondirsi sull’Italia centrale, favorendo il richiamo di masse d’aria fredde.

Quote Neve e Precipitazioni

Il peggioramento non porterà grossi accumuli precipitativi, ma grazie alla ventilazione avremo accumuli nevosi abbondanti sui crinali alpini e appenninici. Avremo possibilità di temporali sparsi in Liguria di Levante, Toscana e fascia tirrenica.

In sede alpina come vediamo dalla grafica qui sotto da noi elaborata, tra domenica sera e lunedì avremo le precipitazioni nevose sulla Dorsale mediamente a quota 400/800m. La pioggia nel corso della serata di Domenica e le prime ore di Lunedì interesserà anche il Nord Italia. Ma con rapido miglioramento a seguito dell’attivazione di Venti favonio o foehn.

In sede appenninica ci aspettiamo anche qua abbondanti precipitazioni nevose specie in Appennino tosco-romagnolo, favorito anche dallo stau presente sui versanti romagnoli. La neve in queste zone sarà mediamente dai 600/800m ma potrà spingersi fino a quota di bassa collina sui versanti adriatici intorno ai 300/400m.

Per gli amici pisani, non escludiamo la possibilità che nella mattina di Lunedì una leggera spolverata possa interessare anche le vette dei Monti Pisani, in particolare il serra dai 600/700m circa.

L’appennino centrale potrà vedere qualche fiocco ma a quote più elevate intorno ai 1200/1600m. Sulla dorsale meridionale le nevicate saranno possibili solo a quote medio-alte, mediamente oltre i 1400-1500 m

Venti e Mari

Particolare attenzione va data anche al fattore vento che saranno da fine giornata di domenica in generale rinforzo su gran parte del paese. I venti potranno raggiungere grado di tempesta, con raffiche oltre i 100 km/h in particolare su: Sardegna, Liguria, Toscana, Marche e Romagna, Mar Tirreno, alto Adriatico e vallate alpine; i venti assumeranno nella giornata di Lunedì rotazione ciclonica su tutta la Penisola.

Vento Raffica 10m Lunedì Mattina
Vento Raffica 10m Lunedì Mattina

 

Vento Raffica 10m Lunedì Pomeriggio
Vento Raffica 10m Lunedì Pomeriggio

 

A seguito della forte ventilazione i mari diverranno fino a molto agitati o grossi con mareggiate sulle coste esposte.

Seguiranno aggiornamenti

 

Autore dell'articolo: Pardini Andrea