Numerosi danni in Irlanda per l’ex uragano Ophelia

L’ex uragano Ophelia divenuto tempesta extra-tropicale ha raggiunto come previsto l’Iralnda, portando numerosi danni e 3 vittime.

Ophelia nella notte aveva già perso energia transitando su mari più freddi ma i venti si sono mantenuti intensi con raffiche sui 130km/h  registrati ufficialmente al faro di Roches Point, stime parlano di raffiche anche intorno ai 150km/h.

Vento che ha causato molti problemi, 360.000 persone sono rimaste al buio, 140 voli sono stati cancellati, coperture alberi sono stati divelti. E proprio un albero ha portato alla morte a due delle vittime. Il terzo invece è morto mentre cercava di tagliare un albero che era stato abbattuto dal forte vento.

Non solo il vento ha portato scompiglio, ma anche il mare, la boa M62094, che si trova a 56 km sud dal faro di Hook Head ha registrato 12,8 metri d’onda.

Un altro fenomeno interessante legato a Ophelia è il colore assunto dal cielo. Come vediamo dalla foto qui allegata il cielo ha assunto una colorazione rossastra a causa della polvere sahariana trasportata dai venti intensi meridionali.

Qui di seguito abbiamo raccolto una serie di foto e di video dal web

Immagini di alberi abbattuti dalla furia del vento a Centre Park Road (Foto Des Cahill), Fairfield Avenue (Foto Alan O’Sullivan), Togher (Foto Rebecca Hennessey)

Il Mare invade la strada a Salthill, Galway

Ophelia è il primo uragano che punta verso l’Europa?

No come ci dimostra anche questo filmato bene elaborato da Meteo.it

Autore dell'articolo: Pardini Andrea