Skip to content

Quick News

Incendi devastano il Piemonte, Aria Pessima

Moltissimi gli incendi in questi ultimi giorni specialmente in Piemonte come abbiamo potuto osservare dai vari post pubblicati sulla nostra pagina Facebook.

Il presidente della regione Piemonte, Chiamparino ha richiesto lo stato di calamità, e a seguito dell’assenza di margini di miglioramento delle condizioni ambientali, resta inalterato lo stato di massima allerta fino alla settimana entrante, situazione che rende necessario mantenere la massima presenza di mezzi e persone.

Aria torna ad essere inquinata

Dopo la “pulizia” dei bassi strati da parte dei venti di favonio, l’incendi hanno ripeggiorato la situazione, come lo dimostrano le immagini satellitari e le rilevazioni fatte dell’Arpa, l’Agenzia regionale per l’ambiente, le polveri sottili hanno raggiunto i 199 mcg/mc, quattro volte i limiti previsti.

Dove si sono verificati incendi?

Il sito web The Submarine, grazie alle segnalazioni, ha ricostruito la seguente mappa dove sono stati localizzati i vari incendi che hanno interessato il Piemonte.

Incendi che per la maggiore sono di origine Dolosa, dovuti alla scelleratezza dell’uomo e incrementati dalla situazione di siccità in cui versa ormai da tempo la regione. Stime evidenziano che nel solo mese di ottobre la pioggia caduta rispetto alla media ha toccato il -98%.

Incendi non solo in Piemonte

A bruciare non è solo il Piemonte ma anche la Sardegna, come ci segnala un nostro lettore. Fiamme che hanno interessato Platamona la fascia di litorale situata all’interno del golfo dell’Asinara nel nord della Sardegna compresa fra la marina di Sorso e la torre di Abbacurrente verso Porto Torres.

Qui di seguito le immagini tratte dal La Nuova Sardegna
Video Incendio->>Clicca Qui