Instabilità nella prossima settimana, Ipotesi grandi piogge da ottobre

Un sistema di alta pressione si è spinto nel Nord Est Europeo, con baricentro tra Scandinavia e settori settentrionali della Russia. Tale sistema si andrà ad unire ad un’altra alta pressione posta sulla penisola iberica, generando un “muro” anticiclonico che costringerà le perturbazioni a rimanere confinate in pieno Atlantico, interessando per lo più solamente la Gran Bretagna.

L’Italia rimarrà però coinvolta in un canale depressionario posto tra Francia, Europa Centrale e Balcani alimentato da un flusso di masse d’aria più fresche con moto da Est verso Ovest. Questa configurazione darà luogo a nuova instabilità nel corso della settimana.

La Tendenza:

Lunedì 25 Settembre: avremo tempo instabile su settori adriatici e meridione, con qualche rovescio e/o temporale tra Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria. Verso fine giornata tendenza ad aumento della copertura nuvolosa al Nord Ovest con isolati piovaschi.

Martedì 26 Settembre: tende a peggiorare al Nord Ovest e sulla Sardegna con piogge probabili già al mattino. Non sono da escludere dei rovesci anche in sede Alpina e lungo la dorsale appenninica.

Tendenza Meteo per i giorni a seguire: generale variabilità con instabilità più concentrata al meridione; per un nuovo peggioramento con il ritorno delle grandi piogge, dovremo attendere i primi di ottobre (tendenza da confermare).

Le Temperature

A livello termico non ci aspettiamo grossi cambiamenti: in generale si manterranno in linea con le medie del periodo o a tratti anche al di sotto.

 

Autore dell'articolo: Pardini Andrea