Disastro ambientale in Grecia: nave affonda con il suo carico di greggio

Ennesimo disastro ambientale sulle coste greche, con lo sversamento di 2570 tonnellate di petrolio.

Domenica 10  Settembre la petroliera Agia Zoni II è affondata sull’Isola di Salamina, nel Golfo Saronico. Tutto il carico di greggio si è riversato in poche ore si è riversato in mare, raggiungendo l’Isola di Salamina. Le acque cristalline si sono intrise di petrolio. L’Isola ospita migliaia di volatili, dove qui vengono ogni anno a svernare.

Protezione Civile greca, Volontari e Guardia Costiera, da giorni si prodigano per salvare la fauna ittica, ma le immagini che delle ultime ore sono drammatiche.

Il vento sostenuto che soffia da giorni sull’Isola, potrebbe spingere fango e petrolio verso altre isole greche. Nel 1980 una petroliera prese fuoco al largo della Grecia, versando oltre 38000 tonnellate di petrolio.

Una considerazione: la petroliera Agia Zoni II ha un età anagrafica di oltre 40 e le prime ipotesi sull’incidente sono attribuite anche ad una scarsa manutenzione. A farne le spese comunque è sempre l’Ambiente, mai più sarà come prima.

 

Autore dell'articolo: Fabio Porro