Arriva l’Autunno Meteorologico e con se piogge e temporali

Mentre oggi in Italia splende il sole e siamo interessati da un giornata prevalentemente stabile, in compagnia del caldo africano, un’intensa perturbazione atlantica sta per portare piogge e temporali anche intensi insieme ad un sensibile calo delle temperature.

Dall’immagine satellitare qui allegata, vediamo l’aria fresca di origine polare marittima che nel corso della mattinata è andata a costruire il sistema frontale responsabile del cambiamento del tempo, a partire dalle regioni centro-settentrionali tra venerdì e sabato.

Il tempo nei prossimi giorni

Diamo adesso uno sguardo a come evolverà la situazione meteorologica nei prossimi giorni sul territorio italiano.

Giovedì 31 Agosto: I primi temporali andranno a interessare i settori Alpini, le Prealpi e parzialmente la valpadana occidentale. Altrove tempo ancora stabile.

Venerdì 1 Settembre: entreremo nel vivo della perturbazione con piogge e temporali sui settori del Nord e regioni centrali tirreniche. I fenomeni potranno risultare localmente forti e a carattere di nubifragio, vi invito pertanto a fare riferimento ad eventuali avvisi di protezione civile che pubblicheremo sui nostri canali. Le zone più a rischio potranno essere i settori di Lombardia, Triveneto e Toscana. Ma alcune emissioni dei modelli matematici ad alta risoluzione a scala locale, hanno mostrato grossi divari in termini di accumuli pluviometrici specie in Toscana, pertanto si tratta di una situazione da monitorare attentamente.

Tendenza Weekend: il fine settimana vedrà una generale instabilità sul nostro territorio con tendenza poi a un miglioramento da domenica a partire da Nord Ovest.

Le Temperature

A livello termico il passaggio del fronte perturbato determinerà un sensibile calo termico di oltre 10°C con il ritorno della neve sui rilievi Alpini di confine da quota 2000m.

Questa di è oggi è una prima analisi del prossimo peggioramento domani riusciremo ad elaborare una prognosi più dettagliata, non appena la modellistica riuscirà a definire tutti i vari parametri.

Autore dell'articolo: Pardini Andrea