Skip to content

Quick News

Tra stasera e domani primi temporali violenti al nord

L’alta pressione ha dominato la scena sul Mediterraneo per tutta la settimana, favorendo giornate soleggiate e via via più calde ovunque. Tra domani e lunedì però allenterà leggermente la tensione, permettendo l’ingresso di correnti un po’ più instabile che determineranno la formazione di numerosi temporali sulle regioni settentrionali. Già nelle prossime ore qualche sistema temporalesco intenso (di tipo MCS) potrà interessare le alpi e le prealpi del Triveneto, fino a coinvolgere le pianure vicine.

Ma nella giornata di domani i fenomeni temporaleschi guadagneranno terreno verso le pianure, coinvolgendo gran parte del nord. I temporali più intensi interesseranno la Lombardia e il nord est, mentre gran parte del Piemonte dovrà ancora attendere per qualche pioggia più rilevante. Ci attendiamo, per metà giornata, la formazione di un MCS sul Triveneto, con possibili supercelle e fenomeni molto intensi.

Probabile poi un secondo MCS, nel pomeriggio, sulla Romagna.

Qualche fenomeno domani riuscirà ad interessare anche le Marche.

Per la giornata di lunedì, avremo invece maggiori probabilità di fenomeni temporaleschi intensi al nord ovest, tra valle d’Aosta, Piemonte e Lombardia.

Le temperature perderanno qualche grado al nord, con valori che domani solo sulla Romagna e parte del Piemonte riusciranno a superare i 30 gradi con facilità. Lunedì avremo un ulteriore debole calo termico al nord, mentre al centro sud continuerà a fare caldo, con temperature fino a 35/37 gradi. I temporali saranno relegati alle Marche e alla dorsale appenninica.