Giro d’Italia 2017: 18° Tappa Moena (Val di Fassa) Ortisei/St. Ulrich (Val Gardena)

Il francese vince da solo dopo una lunga fuga. Dumoulin difende la Maglia Rosa.

Pierre Rolland (Cannondale-Drapac Pro Cycling Team) ha messo fine ad lungo digiuno di successi tornando alla vittoria nella tappa di oggi, la Tirano-Canazei (Val di Fassa) di 219 km. Uscito dal gruppo già al km 0, ha poi aspettato per un successivo contro attacco, prima di salutare definitivamente i suoi compagni di fuga quando mancavano 7 km al traguardo. La Maglia Rosa resta sulle spalle di Tom Dumoulin (Team Sunweb), dopo essere stata indossata virtualmente durante la tappa da Jan Polanç (UAE Team Emirates), anche lui in fuga e ora decimo nella Generale.

Il Percorso

137km tappone dolomitico con partenza da Moena, già città di tappa per ben sei volte. I GPM sono cinque: Passo Pordoi (nel 2016 a Damiano Cunego), Passo Valparola, Passo Gardena, Passo Pinei e Pontives (salita finale) tutti in successione senza tratti pianeggianti. In 137 km si scalano poco meno di 4000 m di dislivello con pendenze medie attorno al 7% e punte fino al 15%. Le strade sono sempre di carreggiata media e con fondo prevalentemente buono. Arrivo previsto a Ortisei, città di arrivo già nel 1940 e nel 2005.   Il GPM di Pontives a 4 km dall’arrivo segna il cambio di pendenza della salita finale. Segue un falsopiano a salire fino ai 1500 m dove si affronta una rampa fino ai 500 m ripida fino a raggiungere il 13% poco prima di svoltare a destra e superare una breve discesa su pavé fino ai 150 m dall’arrivo. Ultimi 150 m piatti su asfalto, arrivo largo 5.5 m.

Fonte percorso e news giroditalia.it

Le condizioni meteo sulla corsa

Tempo soleggiato ma con qualche annuvolamento, basso rischio di pioggia. Temperature dal clima gradevole con valori intorno ai 10/11 sui passi oltre i 2000m di quota. Leggera ventilazione dai quadranti settentrionali.

Autore dell'articolo: Pardini Andrea