Asteroide 2017 GM, passaggio ravvicinato da Record

Oggi 4 Aprile 2017 l’asteroide 2017 GM ha sfiorato il nostro pianeta passando ad una distanza inferiore ai 16.000 km, ossia 1/20° della distanza terra/luna; uno dei passaggio noti più ravvicinati di sempre. La scoperta dell’oggetto è molto recente e risale al giorno precedente 3 Aprile 2017, dal progetto di ricerca Mount Lemmon Survey. Condotto dal Lunar and Planetary Laboratory dell’Università dell’Arizona. Un programma volto ad individuare asteroidi, comete e altri NEO (Near-Earth Object), che dal 2004 lavora di concerto al Catalina Sky Survey e con il NEO-WISE della NASA.

2017 GM non è stato un pericolo per la terra a sua orbita infatti era del tutto sicura, come sottolineato nell’imminenza del passaggio dall’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope e autore dello scatto che trovate qui di seguito.

Asteroide 2017 GM

La foto è stata realizzata grazie a un osservatorio che si trova a 1300 metri sopra il livello del mare, nel deserto di Sonora, e fornisce uno dei migliori cieli del mondo per tenere sotto controllo i cosiddetti NEO.

Fonte [ANSA, VirtualTelescope.eu]

Autore dell'articolo: Pardini Andrea