Ruanda L’accordo sul clima

Altro passo avanti in favore del clima terrestre, lo scorso 15 Ottobre a Kigali in Ruanda, 197 paesi hanno sottoscritto uno storico accordo sulla riduzione degli Idrofluorocarburi (HFC), ossia dei potenti gas serra. Queste sostanze sono utilizzate negli impianti di condizionamento nei freezer e nelle bombolette contenenti sostanze schiumogene.

Inquinamento

Secondo alcuni studi, limitando la loro emissione si potrebbe ridurre l’innalzamento della temperatura entro fine secolo. La cosa buffa è che questi gas erano stati messi in sostituzione dei clorofluorocarburi che vennero vietati dal Protocollo di Montreal del 1987, perché responsabili dell’assottigliamento dell’ozono. Di quest’ultimi stiamo già vedendo i risultati, con il buco dell’ozono che si sta rimarginando.

L’Accordo prevede nella forma una serie di aggiunte al Protocollo di Montreal. I Paesi industrializzati dovranno ridurre l’emissione di queste sostanze del 10% dal 2019, mentre quelli in via di sviluppo dal 2024. Se tutti i paesi rispetteranno gli accordi entro il 2047 dovremmo arrivare ad un taglio del 85% di HFC.

Autore dell'articolo: Pardini Andrea