Skip to content

Quick News

Caldo Aria di Terremoto.. Mito o Realtà?

Quante volte è capitato, discutendo al bar tra amici o di sentire dai genitori, dai parenti, dai nonni,.. specie in giornate calde la classica frase <<C’è aria da terremoto!..>>. E’ vero o è solo un mito?

No, amici non c’è correlazione tra il caldo e i movimenti tellurici è semplicemente una casualità! Questa teoria non si sa di preciso quando è nata, ma viene rafforzata dalla casualità con coi alcuni terremoti avvengono in condizioni climatiche calde. Come ad esempio:

  • Il terremoto del Friuli del 6 Maggio 1976,  in cui si avevano temperature simil estive a causa di una ventilazione di scirocco;
  • Il terremoto dell’Irpinia del 23 Novembre 1980, in cui era presente l’anticiclone africano.
  • Il terremoto della Garfagnana del 7 Settembre 1920, anche in questo caso era presente un’alta pressione di origine africana e ventilazione di scirocco.

A dimostrare però che questa teoria non ha conferma sono altri terremoti tra cui:

  • Il 6 Aprile 2009, all’Aquila, Abruzzo. In questo caso era presente una bassa pressione e presenza di masse d’aria più fredde.
  • Oppure tornando indietro nel tempo il  terremoto dello Stretto di Messina avvenuto il 28 Dicembre 1908, il quale provoco anche uno tsunami di diversi metri. Anche in questo caso le temperature erano molto basse per la presenza di aria fredda.

Gli scienziati hanno svolto numerosi studi su questo tema ma non è sorta nessuna correlazione tra caldo e terremoti, è una casualità, anche perché il nostro paese è spesso soggetto a rimonte calde, perciò la probabilità di incidenza degli eventi si alza notevolmente e quindi è più probabile che si verifichino sismi quando c’è l’alta pressione e/o la presenza di rimonte sciroccali.

Perciò la prossima volta che sentirete questa frase <<C’è aria da terremoto!..>> rispondeteli è solo un Mito!!