Rischio di forti temporali in alcune zone del Centro-Nord

Un sistema frontale di origine atlantica sta per attraversare nella giornata odierna le zone centro-settentrionali dell’Italia portando nuova instabilità specie nella seconda parte della giornata.

I valori di innesco dei temporali(CAPE) saranno alti fin sopra 3500j/kg, un buon shear , con attivazione di correnti da sud-ovest un flusso umido dalla Toscana mentre per il nord-est si trasformerà con l’appennino in correnti secche che andranno a convergere con l’aria umida portata dallo scirocco tra Romagna e coste Venete friuliane dando vita a fenomeni localmente intensi.

Non si esclude quindi nelle aree segnate in mappa ma anche in Toscana(qui in mattinata) la formazione di multicelle temporalesche(QLCS O MCS) ed isolate supercelle con associate grandinate, raffiche di vento e nubifragio. Da non escludere nelle zone nord-orientali la formazione di tornado o trombe marine

Post Author: Baggiani Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*